MAIN

SEVEN NATION ARMY

“Da piccolo – ha detto Jack White – chiamavo la Salvation Army (Esercito della salvezza), Seven Nation Army, perché quello era il modo in cui capivo si pronunciasse. Da qui il titolo del brano.

CIGARETTE
Hanno negato la possibilità di lasciarsi tentare da certe abitudini dell’ambiente musicale. Ma c’è una cosa a cui i White Stripes non riescono a dire no: le sigarette. Ma solo perché “fumavamo già prima di diventare famosi”.

QUEEN OF ENGLAND
Elephant, il nuovo disco dei WS, è stato registrato a Londra presso i Toe Rag Studios, studi di registrazione equipaggiati da attrezzature datate non oltre il 1963. E loro omaggiano la regina!

HELL
L’inferno è un elemento che da sempre affascina il mondo della musica. Si dice che Robert Johnson uno dei bluesman che hanno più ispirato la musica dei WS, abbia venduto l’anima al Diavolo. Sarà vero?

WICHITA
Tema ricorrente nei WS è la voglia di fuggire da un mondo sempre meno umano, inquinato e monopolizzato salla tecnologia. In questa canzone, il paese di Wichita rappresenta un rifugio sicuro.

OPERA
Nel testo, i lati negativi della fama vengono definiti con questa parola significativa. Questa è una canzone che parla di gossip. A volte è difficile fare qualsiasi cosa senza che la gente ti stia addosso.

LORD
Jack e Meg hanno vissuto l’infanzia all’interno di una famiglia molto religiosa. I coniugi White non rinunciavano mai alla messa e alla preghiera: insieme ai vicini di casa ogni domenica onoravano il Signore.

BLACK MATH
Il testo rimanda alle cattive esperienze scolastiche di Jack da bambino.
C’è stato un periodo durante le scuole superiori in cui mi rifiutavo letteralmente
di imparare quello che insegnava il professore di matematica. Ad  alcuni
insegnanti non interessa se stai davvero imparando oppure No. Vogliono solo
farti ingurgitare il maggio numero di informazioni possibili, senza che
tu abbia la possibilità di fare domande o di mettere in dubbio quello che
stanno dicendo.

IN THE COLD COLD NIGHT
Canzone scritta da Jack appositamente per Meg. La prima volta che
Jack l’ha suonata erano a casa sua, e Meg si è messa a ridere, anche se
lei avrebbe preferito cantare una canzone country.

THE HARDEST BUTTON TO BUTTON
Spiega Jack: Parla di questo bambino che cerca di capire qual è il
suo posto all’interno di una famiglia disadattata. Tutto quello che vuole
è ottenere più attenzione da parte dei genitori, perché c’è un nuovo nato
in casa e lui sente che sta perdendo il primato.

LITTLE ACORNS
Il pezzo si apre con un specie di favola di Esopo: Janet, ragazza
sfortunata, dopo aver visto uno scoiattolo fare incetta di nocciole per
l’inverno, ne ricava una preziosa lezione di vita. La voce è quella di Mort
Crim, speaker della radio americana famoso per i suoi racconti a sfondo
morale ed educativo. Jack stava registrando la parte del piano, su dei nastri
che gli aveva portato il fratello che lavora in una radio commerciale, e
in sottofondo ha sentito l’inizio di questa storia. Le parole erano perfettamente
a tempo con la musica che vi stava registrando sopra . Ha quindi scritto il
testo della canzone basandosi sulle storia perché la trovava bellissima.

THE AIR NEAR MY FINGERS
Liricamente è forse la canzone meno amata da Jack, che ne spiega così
i motovi: “le parole in realtà non significano nulla. L’unica parte che
mi piace davvero è quando ripeto: “I get nervous when she comes around,”
when she comes around!”. Quella strofa è l’unica con un’anima. Eppure è stata
quasi improvvisata, un giorno mentre ero sul palco e stavamo suonando, ho
cominciato ad accennarla. Alla fine abbiamo deciso di inciderla. Ma tutta
la canzone in sé non mi convince. Ero stato quasi sul punto di toglierla
dall’album. L’altro punto che mi piace è quando parlo di madri, perché è
un tema che ritorna spesso nell’album.”

GIRL, YOU HAVE NO FAITH IN MEDICINE
Si tratta di una canzone che i White Stripes si portano dietro dalla
session di registrazione di white blood cells. Il significato del testo
lo spiega Jack:”Le parole mi sono venute in mente dopo una discussione tra
amici, in cui si dibatteva del fatto che le ragazze quando hanno mal di
testa non vogliono prendere certe medicine perché hanno paura che dentro
ci sia dentro qualcosa che possa far loro del male. I ragazzi invece ingoiano
di tutto. La differenza credo che stia nel fatto che le donne in generale
hanno meno fede degli uomini.”

WELL IT’S TRUE THAT WE LOVE ONE ANOTHER
La canzone è un divertente pezzo folk che racconta la storia di un
triangolo: Jack e Holly (Holly Golitghtly cantante della band inglese Thee
Headcoatees, grande amica dei fratelli White) sono innamorati ma litigano,
così interviene Meg a fare da paciere.

HYPNOTIZE
Canzone scritta da Jack qualche anno fa per i The Henchmen, un gruppo
di puristi del rock provenienti anch’essi da Detroit. Loro non l’hanno voluta
e i White Stripes se la sono ripresa.

I WANT TO BE THE BOY TO WARM YOUR MOTHER’S HEART
Spiega Jack:”L’idea di questa canzone è di riportare le cose indietro
a quando si era più giovani, ai tempi in cui per uscire con un ragazzo o
una ragazza si aveva bisogno dell’approvazione dei genitori. Mi rendo conto
che al giorno d’oggi è un’idea completamente fuori moda, ma è una cosa a
cui penso spesso. Permetterei a mia figlia di uscire con uno come me? A
dire la verità non mi sono ancora dato una risposta!”.

YOU’VE GOT HER IN YOUR POCKET
è il pezzo più triste dell’album, le parole hanno a che fare con il
coinvolgere una donna in una relazione possessiva. È il pezzo preferito
di Meg, anche se è l’unico in cui non suona!

BALL AND BISCUIT
Il ball and biscuit è un tipo di microfono che Jack vide ai Toe Rag
studios dove è stato registrato l’album. Trovò il nome davvero cool, così
ha iniziato a pensare a delle frasi che potessero suonare ben, qualcosa
che potesse servire da metafora per cose diverse. In questo senso “ball”
significa solamente “having a ball”, cioè divertirsi. Le liriche hanno un
significato neanche troppo implicitamente sessuale, se non dichiaratamente
macho. Al proposito Jack dice:”è solo fantasia. Tutta l’idea della canzone
è di una ragazza che mi passa davanti e io inizio a pensare a quelle cose.
In realtà non potrei mai parlare ad una ragazza in quel modo”.

HOTEL YORBA
L’Hotel Yorba esiste veramente e si trova a Detroit. La leggenda narra
che vi abbiano alloggiato anche i Beatles, anche se in realtà è solo un
alberghetto economico particolarmente malandato.

LITTLE ROOM
Questa canzone tratta esplicitamente il tema della popolarità, mettendone
in luce sia gli aspetti positivi che quelli negativi: inizi a suonare la
tua musica nella tua piccola stanza, ma se la musica è buona allora ti sposti
in una stanza più grande e una volta lì rimpiangi quello che hai lasciato
alle spalle.

LET’S BUILT A HOME
Prima di questa canzone, si sente la voce di un bambino che, incoraggiato
da due adulti, recita una poesia. Le parole della poesia sono: “I wish I
had a little red box to put my best friends in. I’d take them out and put
them back again”. Quel bambino è Jack all’età di sei anni. La registrazione
è stata fatta dal fratello più grande e dalla madre. Sull’episodio Jack
racconta: “Era una canzone religiosa ma io non la canto nel modo giusto.
Infatti le parole giuste avrebbero dovuto essere: “I wish I had a little
red box to put the devil in. I’d take him out and punch-punch-punch and
put him back again”.

ASTRO
“astro” è una parola inventata da Jack ed è tutto ciò che si fa in
privato lontano da occhi indiscreti.

SITE

Benvenuti in White Stripes Italia , il primo sito italiano dedicato ai White Stripes.
Qui troverete tutto su Jack e Meg, info, news, multimedia, traduzioni, songs meanings e soprattutto la prima community italiana!!

WHITE STRIPES ITALIA
Owner: Red Jimmy
Open Since: Giugno 2003
Host: Altervista.org

NAVIGATE

+ HOME
+ BAND
+ DISCOGRAFIA
+ FILM
+ TESTI
+ TRADUZIONI
+ MULTIMEDIA
+ PRESS
+ MEANINGS
+ CONTATTA I WS
+ RECENSIONI
+ LINKS
+ ABOUT
+ TABS
+ THANKS TO
+ CONTATTI

COMMUNITY

Forum

+ CHAT
+ GUESTBOOK
+ MYSPACE PAGE

LINK WS.ALTERVISTA.ORG


more?

TOUR DATES

DATE AUTUNNO 2007

CLICCA QUI PER VISUALIZZARLE IN DETTAGLIO.

AFFILIATI



more?

WSI DISCLAIMER

WHITE STRIPES ITALIA, Created By Primy 2003, media © to its owner. The White Stripes Italia è un fansite non ufficiale. Non sono in nessun modo affiliato alla band, alla Wind-up o al loro management. Il mio intento è quello di condividere con altri fans le mie opinioni e la mia passione per la musica. Spero quindi che vogliate unirvi a me. Grazie e buon divertimento.